Passerella nautica in PRFV: solidità, leggerezza e resistenza in ambiente marino | P-TREX
Logo PTrex

Passerella nautica in PRFV: solidità, leggerezza e resistenza in ambiente marino

La sfida

Il porto di Palermo è uno dei maggiori porti per traffico passeggeri e per dimensioni del Mediterraneo e negli ultimi anni ha registrato un forte incremento dei volumi del traffico crocieristico. L’Autorità di Sistema Portuale della Sicilia Occidentale, nell’ambito delle attività rivolte al miglioramento della funzionalità e della sicurezza delle strutture portuali, ha individuato l’esigenza di dotarsi del mooring dolphin, o briccola di ormeggio da collegare alla banchina. La struttura di collegamento tra la briccola di ormeggio e la banchina doveva essere resistente alla presenza dell’acqua salmastra, agli eventi atmosferici e al camminamento ed è in questo scenario che subentra l’esperienza ingegneristica e produttiva di P-Trex per la realizzazione della passerella nautica.
P-Trex, Business Unit di Fibre Net Spa, è specializzata nella progettazione e produzione di profili, strutture e recinzioni in materiale composito (PRFV), che trovano impiego in molteplici settori industriali come sostituzione migliorativa dei materiali convenzionali. Tutti i profili e le strutture di P-Trex sono prodotti da Fibre Net Spa, azienda leader nel mercato del recupero strutturale, nel miglioramento e adeguamento sismico e nella messa in sicurezza del patrimonio edilizio ed infrastrutturale esistente.

La soluzione P-Trex

Dopo la realizzazione della passerella pedonale tra le più lunghe d’Europa sul fiume Alenta in provincia di Benevento, P-Trex è stata scelta per l’ingegnerizzazione e la produzione della passerella nautica per il porto di Palermo, ambiente diverso dal precedente, in quanto il livello di corrosione dovuto alla presenza costante dell’acqua salmastra è decisamente alto. L’utilizzo di profili pultrusi in PRFV risulta essere la scelta migliore grazie alla loro eccellenti prestazioni meccaniche abbinate ad un elevata resistenza alla corrosione, fattori che concorrono a prolungare la vita utile delle strutture e minimizzare la loro manutenzione. È noto, infatti, che la vita utile di un manufatto in PRFV in ambiente salmastro sia del tutto comparabile a quella di uno analogo manufatto in inox ma con un costo decisamente inferiore. Oltre alla realizzazione di un pontile da 22 metri in PRFV resistente alla corrosione, l’esperienza ingegneristica di P-Trex si è rivelata fondamentale anche nello sviluppo di un punto di vincolo flottante multiassiale in grado di resistere alle notevoli sollecitazioni previste senza comprometterne la necessaria mobilità.

Il Risultato

La struttura, del peso totale di circa 4 tonnellate per una luce di 22 metri misura 140 cm in larghezza per un’altezza delle travi reticolari di 180 cm, è stata spedita in 2 elementi pre-assemblati negli stabilimenti Fibre Net e successivamente rimontata on site. Grazie alla sua leggerezza, è stata posta in opera in sole due ore con l’ausilio di una auto gru e una squadra di sei operatori.

I Benefici

L’uso del materiale PRFV in ambiente marino comporta vantaggi immediati e benefici nel lungo termine.
La leggerezza della struttura e la sua maneggevolezza hanno permesso agli operatori di ultimare la posa in opera agilmente e in tempi rapidi, nonostante le dimensioni voluminose del manufatto. Il punto di vincolo flottante multi-assiale è in grado di fare fronte alle notevoli sollecitazioni determinate dall’attracco delle navi senza perdere stabilità e garantisce la mobilità richiesta.
Considerando il livello di “aggressività” dell’ambiente marino verso le strutture ad esso adiacenti, la passerella pedonale blu oltremare della linea P-TREX S realizzata in PRFV è risultata essere la migliore soluzione poiché è in grado di garantire un’eccellente resistenza agli agenti chimici e aggressivi, nonché agli eventi atmosferici e ai raggi UV.
Non necessitando di verniciatura o trattamento superficiale, si presenterà inalterata nel tempo.

Per maggiori informazioni, mandaci la tua richiesta e sarai ricontattato. CLICCA QUI